Intervista all’Attrice Fausta Manno

Intervista all’attrice Fausta Manno

Fausta Manno e il Semaforo blu si incontrano ormai tanti anni fa all’interno di una manifestazione presso l’Auditorium di Roma. All’epoca Il Semaforo muoveva i primi passi e lavorare con artisti così generosi e professionali fu per noi una vera e propria scuola.

Negli ultimi tempi abbiamo collaborato in diverse occasioni – Prezzemolina presso la nostra Libreria Ponteponente e l’incontro Le tue antenate presso la Biblioteca Goffedo Mameli – e abbiamo colto l’occasione per farle qualche domanda.

1) Parlami di te chi sei? cosa fai? da quanto tempo?

Sono Fausta !  Attrice di prosa e Sperimentazione. Dopo un bel  periodo  di Atletica  leggera  …
Specialista nei 100  e 200, intorno ai 18 anni con un passaggio  di  testimone  inizio a fare Teatro di
Strada. Tra 1985/86  continuo con il Teatro di Ricerca  e Sperimentazione con il mio primo Maestro
Francesco Silvestri a Napoli. Da lì  poi  la carriera  va  avanti con  tante  produzioni  e attività  in giro per l’Italia , tanti incontri con artisti , musicisti , registi … l’elenco  è  lungo  … ma  uno dei “più stupendi”
è  stato con Victoria Chaplin e J.B.Thierrie.

2) Atletica leggera? Incredibile come le storie di ciascuno di noi abbiano bivi, incontri e folgorazioni che ci portino in strade nuove, ma quale dei tanti personaggi interpretati  ti è rimasto nel cuore e perché?

Ogni personaggio  è stato ed è speciale ! Ma  un personaggio  che  ricordo  con affetto è:  Leggera personaggio di  una Fiaba del Paese  Grigio , paladina  per far tornare i colori in Città  rubati da un cattivo … Il giovane  pubblico  faceva il tifo per me! Questo mi dava carica ed energia. La bellezza  dello Spettacolo dal Vivo !

3) Che differenza c’è nell’ interpretare un personaggio o una storia da attrice e da lettrice?

In entrambi i casi bisogna avere qualità e passione!

4)Le qualità che, secondo te, deve avere un buon autore per bambini ? E quali sono i tuoi preferiti?

A mio modesto parere chi scrive per i piccoli  oppure per i ragazzi deve avere l’animo e il cuore di un bambino ! Una grande intelligenza,  meraviglia, stupore , infinita fantasia ….. quella speciale ! I miei preferiti: Calvino, Rodari , Lodi,  Dahl , Scabia …. Sono quelli che ora mi vengono  in mente  ma ci sono  tanti altri  bravi autori …. e anche  i tanti anonimi della tradizione  popolare orale!

5) Infine quali sono i tuoi progetti futuri e sogni nel cassetto?

I Progetti  sono tanti  … faticoso metterli in pratica per i tanti disagi  e  tagli  su Cultura e Spettacolo,
ma tante sono le collaborazioni  per progetti interessanti.
Un sogno che con i pro e i contro  sto vivendo da anni è  quello di  poter fare  un  lavoro che
amo: mi sento  portatrice di Emozioni e Bellezza !

Grazie Fausta! Abbiamo bisogno di queste “emozioni” e di questa “bellezza” alla prossima.